Argiolas Formaggi sceglie il GNL Liquigas per proseguire nel suo progetto di sostenibilità ambientale

Argiolas Formaggi è una industria casearia all’avanguardia nel settore della produzione di formaggi tipici sardi, che utilizza esclusivamente latte di pecora e capra locale. L’azienda è da sempre attenta alla salvaguardia ambientale e alla promozione di uno sviluppo sostenibile, che possa bilanciare il bisogno di crescita economica con la protezione dell’ambiente in un’ottica di piena responsabilità sociale.

Per perseguire questi obiettivi, l’azienda era alla ricerca di una soluzione sostenibile per alimentare i propri stabilimenti a Dolianova (CA) in Sardegna, che si trovano in una zona non coperta dalla rete del metano e storicamente alimentati a BTZ, un olio combustibile ad alto impatto ambientale.

Liquigas ha proposto ad Argiolas Formaggi di passare una fonte maggiormente sostenibile, il GNL, gas naturale liquefatto. Questa fonte emette ad esempio il 27% in meno di CO2, e addirittura il 99% in meno di particolato (PM10), inoltre non presenta rischi di contaminazione ambientale, in particolare per quanto riguarda suolo, sottosuolo e falde acquifere. Il GNL inoltre, grazie al proprio alto potere calorifico, è in grado di assicurare una maggiore produzione di energia a parità di combustibile impiegato, garantendo quindi una minore utilizzo di materia prima e un minore numero di rifornimenti attraverso autobotte.

Grazie all’impiego del GNL, Argiolas Formaggi potrà abbandonare l’uso del BTZ, adottando un combustibile molto più sostenibile sia dal punto di vista economico che ambientale. La scelta, una volta realizzato e messo in azione l’impianto, consentirà all’azienda di ridurre il proprio impatto sull’ambiente, valorizzando ulteriormente il proprio territorio, che rappresenta un elemento fondamentale e distintivo per la produzione di Argiolas, che si approvvigiona esclusivamente di materia prima locale per i propri prodotti.

Abbiamo posto a Massimiliano Naso, responsabile vendite Italia grandi clienti di Liquigas alcune domande per meglio comprendere questo progetto. 

Massimiliano Naso

La Sardegna non è metanizzata: l’impianto per Argiolas può rivelarsi in qualche maniera un grimaldello per entrare in un mercato, quello dell’agroindustria sarda, bisognoso di energia pulita che poi è quella che più si addice ad un settore come quello agroalimentare?

La Sardegna rappresenta sicuramente un mercato di forte interesse per la diffusione del GNL e la realizzazione del nostro primo impianto per Argiolas rappresenta una importante milestone.

Liquigas è stata tra le prime realtà ad aver introdotto il GNL in Italia e conosce in maniera approfondita le specificità del territorio sardo in cui opera da anni.  Basti pensare che la nostra Società è presente sull’Isola grazie ai suoi due stabilimenti, una rete di 700 rivenditori bombole e fornisce energia a oltre 1.300 imprese e 30.000 famiglie  sul territorio. 

La nostra expertise e la nostra presenza capillare a livello geografico, inoltre, ci consentono di mettere a punto un’offerta altamente competitiva al servizio delle aziende, in primis sicuramente le aziende dell’agroalimentare che sono caratterizzate da una particolare attenzione alla sostenibilità ambientale dei loro processi produttivi.

Come potrà immaginare, garantire la fornitura energetica di Gas Naturale Liquefatto sul territorio sardo non è affatto facile perché la filiera distributiva è complessa, richiede grande capacità di programmazione, disponibilità di prodotto e gestione degli imprevisti. Tutte caratteristiche di una supply chain complessa che Liquigas, grazie alla sua struttura organizzativa può far fronte per garantire agli imprenditori dell’isola la fornitura con tempestività e sicurezza.

Per questo motivo inviterei gli imprenditori a ponderare bene la selezione del fornitore del GNL, non lasciandosi tentare da ipersemplificazioni e diffidando da chi non rappresentasse, in modo trasparente e rigoroso, la gestione dei rischi legati alle contingenze della attuale supply chain.

Ci può descrivere brevemente l’impianto che state realizzando per l’azienda?

La soluzione adottata da Argiolas Formaggi prevede la realizzazione di un serbatoio criogenico per la conservazione del GNL di 60 MC, che alimenterà 2 caldaie a vapore per la produzione di formaggi rispettivamente di 3000 e 2500 KW. L’impianto consentirà inoltre la possibilità di produrre energia elettrica mediante cogenerazione, incrementando l’efficienza.

Grazie all’impiego del GNL, Argiolas Formaggi potrà abbandonare l’uso del BTZ, la soluzione energetica attualmente adottata, utilizzando un combustibile molto più sostenibile sia dal punto di vista economico che ambientale. La scelta, una volta realizzato e messo in azione l’impianto, consentirà all’azienda di ridurre il proprio impatto sull’ambiente, valorizzando ulteriormente il proprio territorio, che rappresenta un elemento fondamentale e distintivo per la produzione di Argiolas, che si approvvigiona esclusivamente di materia prima locale per i propri prodotti.

Quali sono i principali problemi di carattere logistico? E per quel che concerne la sicurezza del sito produttivo quali sono gli accorgimenti?

In Italia purtroppo non esistono punti di stoccaggio del GNL; questo inevitabilmente comporta che l’approvvigionamento debba essere effettuato all’ estero. Nonostante questa condizione, Liquigas ha un’organizzazione capace di far fronte anche ad una logistica complessa, riuscendo a garantire puntualità e tempestività nelle consegne di prodotto.

Nel contempo l’Italia, per assicurare lo sviluppo di questo combustibile, dovrà sicuramente cercare di colmare rapidamente il gap che ci separa, dal punto di vista infrastrutturale, dagli altri Paesi europei.

Una soluzione potrebbe essere rappresentata dalla creazione di stoccaggi onshore.

Per quanto riguarda il fattore sicurezza, i siti di stoccaggio del GNL che costruiamo presso i nostri clienti sono realizzati seguendo le norme tecniche internazionali e le regole di sicurezza Italiane.

In particolare, tali depositi sono dotati di serbatoi criogenici, tubazioni in acciaio speciale per le basse temperature, sistemi di rilevazione e di blocco in caso di emergenza.

La loro manutenzione è garantita dal nostro piano di interventi periodici e il cliente viene preventivamente formato dal nostro personale sugli accorgimenti di base per la corretta gestione in sicurezza del sito.

Perché scegliere il GNL?

Il Gas Naturale Liquefatto (GNL) è un gas combustibile efficiente per definizione: essendo costituito per una percentuale variabile dal 90% al 99% di metano e caratterizzato da un elevato potere calorifico, permette infatti di trasportare e stoccare una consistente riserva di energia in poco spazio.

Il GNL inoltre è una fonte particolarmente sostenibile in quanto le emissioni di CO2 e di NOX sono nettamente inferiori rispetto ad altri combustibili fossili come il gasolio e il BTZ e non rilascia anidride solforosa (SO2) o particolati (PM10).

E’ ideale per tutte le aziende non allacciate alla rete del metano e, grazie alle sue caratteristiche, garantisce efficienza e performance nei processi produttivi perché richiede minori costi di manutenzione degli impianti rispetto all’Olio combustibile o al gasolio, minimizzando il rischio di fermi macchina, che incidono significativamente sull’efficienza produttiva.

Il GNL è inoltre ideale per realizzare impianti di cogenerazione e trigenerazione, che consentono la produzione di energia elettrica e calore utilizzando un’unica fonte energetica.

Quali sono ad oggi le aziende agroalimentari italiane più importanti che utilizzano il GNL Liquigas?

Siamo stati tra le prime realtà ad aver introdotto il GNL in Italia, grazie all’appartenenza al Gruppo internazionale SHV, possiamo quindi vantare un posizionamento unico sul mercato dell’approvvigionamento e distribuzione di questo combustibile per clienti industriali, in particolare nel settore alimentare.

Basti sottolineare che attualmente in Italia gestiamo l’approvvigionamento di 14 impianti industriali a GNL su 19* Utenze in zone off-grid* totali presenti e attivi nel nostro Paese. (*fonte: Osservatorio usi finali GNL REFE – Febbraio 2018).

Tra le aziende che si sono affidate a noi, possiamo menzionare Rivoira, tra i principali player italiani nell’ambito della lavorazione e conservazione delle mele, Vis, che produce confetture, Forno Bonomi, leader nei prodotti da forno, Mario Costa, caseificio che produce gorgonzola e taleggio e Latteria Sociale Mantova, uno dei principali produttori di Grana Padano a livello europeo.

Argiolas Formaggi

Argiolas Formaggi è una industria casearia all’avanguardia nel settore della produzione di formaggi tipici sardi, che utilizza esclusivamente latte di pecora e capra locale. Argiolas Formaggi è partner commerciale delle principali catene della grande distribuzione nazionale ed internazionale ed esporta i propri formaggi sui mercati di Europa, Giappone, Nord America, Israele e Russia. L’azienda garantisce la qualità e sicurezza dei prodotti grazie ad un laboratorio di analisi interno all'avanguardia, che controlla nel dettaglio ogni fase della lavorazione. L'azienda è dotata di un sistema di controllo H.A.C.C.P. ed è stata la prima azienda casearia in Sardegna ad ottenere la Certificazione ISO 9001 nel 1997. Argiolas Formaggi è inoltre certificata UNI EN ISO 22000:2005 e BRC. Le produzioni biologiche sono certificate ICEA.
Liquigas 

Liquigas è il primo operatore sul mercato in Italia nella distribuzione di GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) e GNL (Gas Naturale Liquefatto). Con un fatturato di 487 milioni di euro nel 2017, Liquigas annovera circa 250.000 clienti in ambito domestico e industriale e detiene circa il 20% del mercato nazionale. L’azienda opera sul territorio attraverso 26 stabilimenti e depositi, circa 50 uffici vendita, 18 partecipate, una rete capillare di oltre 5.000 rivenditori bombole di GPL, una flotta di 200 autobotti di proprietà, 2 terminali marittimi e uno ferroviario. Liquigas può vantare la fornitura di 12 impianti industriali a GNL sui 17 (fonte REF-e, 2016) totali presenti nel nostro Paese. Questo le ha permesso di maturare una rilevante esperienza nella realizzazione e fornitura di impianti a GNL per le imprese, realtà operanti soprattutto nel settore food&beverage.

Lascia un commento