Aglio e fluoro a braccetto contro la formazione di vasi sanguigni nella massa tumorale

Aglio e fluoro a braccetto contro la formazione di vasi sanguigni nella massa tumorale

3 Gennaio 2018 0 Di Luigi Putignano

Tempo stimato di lettura: 55 secondi

L’aglio e il fluoro per contrastare la formazione di coaguli nel sangue e persino il cancro: a rivelarlo è un team di ricercatori dell’Università di Albany a New York, che hanno condotto esperimenti sulle uova di gallina. Il composto combatte il processo che permette la formazione di vasi sanguigni nella massa tumorale. E’ dimostrato, inoltre, come possieda anche un’azione antitrombotica, riducendo la formazione di coaguli nel sangue.
Il perché di questa “alleanza” sta nel fatto che l‘aglio è conosciuto da secoli per le sue proprietà terapeutiche, mentre il fluoro è l’ingrediente base di svariati farmaci di ultima generazione, grazie all’elevata reattività. I ricercatori hanno modificato vari composti estratti dall’aglio, in modo da unire i due elementi, sostituendo gli atomi di idrogeno con quelli di fluoro. Una volta somministrati sugli embrioni di pollo, sono subito emersi i risultati benefici appena descritti. Un avvenimento importante se si pensa che questo risultato sarà determinante per sviluppare nuovi farmaci mirati alla cura del cancro, della trombosi e di altre malattie.