Trieste Coffee Festival, la città giuliana si conferma capitale del famoso chicco

Contribuire a una sempre più corretta “cultura del caffè”, svelarne i segreti e promuovere il consumo consapevole di caffè di qualità, attraverso una serie di iniziative legate alla storia, alle caratteristiche e alle modalità di preparazione della celebre bevanda. Questo lo scopo del Trieste Coffee Festival, evento ideato da Alberto Polojac, responsabile acquisti e qualità di Imperator, promosso dall’Associazione Caffè Trieste e ICA – Italian Coffee Association, in co-organizzazione con l’Assessorato allo Sviluppo Economico e al Turismo del Comune di Trieste, con il patrocinio di Turismo FVG e della Camera di Commercio, Industria, Agricoltura e Artigianato della Venezia Giulia, l’evento sarà incentrato su Il viaggio del Caffè per approfondire la storia del lungo legame tra la bevanda e Trieste, le tradizioni e le innovazioni emerse nel corso degli anni, le caratteristiche e le modalità di preparazione.
Un viaggio nel gusto e oltre, lungo ben 7 giorni, per coinvolgere crudisti, torrefattori, produttori, esperti del settore, caffè storici e nuovi esercizi e che sarà caratterizzato da incontri aperti a curiosi di ogni età, da laboratori per bambini, da eventi sensoriali e dimostrativi sul mondo del caffè, da stand espositivi e dall’ormai celebre sfida tra baristi triestini per il miglior “capo in b” (tipico modo triestino di intendere il cappuccino in piccolo bicchiere di vetro da caffè).
Da oggi lunedì 30 ottobre a domenica 5 novembre il Festival si concentra nel centralissimo Palazzo Gopcevich.
Sul sito www.triestecoffeefestival.it il programma completo con tutte le attività del Trieste Coffee Festival. Aggiornamenti anche su Facebook e Twitter. Hashtag ufficiali: #TriesteCoffeeFestival e #TriesteCapitaleCaffe.

Lascia un commento